SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Otto giornate, cinque vittorie e tre pareggi, 18 punti. Così la Samb rimonta in classifica pur senza recuperare nulla al super-Teramo, che effettivamente sta giocando un campionato tutto suo. Forse, però, dentro questo campionato, se butterà male, se ne potrà disputare un altro, in previsione dell’anno a venire (anche oggi  si è stentato troppo contro la penultima in classifica).

Fantacalcio? Sì, perché nel mondo del pallone pensare a media gittata è molto rischioso. Ma è anche vero che la Samb che si sta disegnando assomiglia a quella che, probabilmente, avrebbe dovuto iniziare il campionato. Dopo l’innesto di Di Vicino, è arrivato Carteri e il riassemblaggio della formazione rossoblu ha portato alla corte di Palladini anche Orsetti e probabilmente, da domani, anche Giorgio Galli, che si incontrerà nel pomeriggio con i dirigenti rossoblu. La trattativa potrebbe chiudersi e Galli così sarebbe disponibile già nella trasferta di mercoledì ad Agnone. Insomma, l’alternativa a Pazzi dovrebbe arrivare.

Una Samb quindi più completa nell’organico, con gli under posti quasi tutti nelle posizioni “standard” (portiere e due terzini, ad esempio, quando in estate gli under affollavano il centrocampo). Peccato che si sia a meno dodici, certo, perché con qualche punto in più si potrebbe assistere ad un girone di ritorno appassionante. C’è da dire che il Teramo, però, con 12 vittorie e 2 pareggi, è formazione d’altra categoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)