SAN BENEDETTO DEL TRONTO-  Arrestato un pericoloso pregiudicato grazie alla perseveranza di un capopattuglia del Commissariato di San Benedetto. Si tratta di Deni Lamas, 25 enne nato in Albania, pluripregiudicato, con  numerosi alias e precedenti specifici per reati contro il patrimonio.

Il tutto si è svolto mercoledì 30 novembre. Alle ore 3,10 la pattugliain servizio di controllo del territorio, veniva inviata a Grottammare in quanto al 113 era giunta una segnalazione su due persone che stavano effettuando un furto all’interno del negozio di alimentari “Ratatouille”.

Giunti sul posto, gli agenti notavano una persona con una felpa grigia con il cappuccio alzato che, alla loro vista, si nascondeva abbassandosi  tra due auto in sosta. Alla vista di tale comportamento il capo equipaggio scendeva dal mezzo di servizio e si portava a ridosso del citato individuo che, vistosi scoperto, si alzava repentinamente e lo colpiva con un violento calcio al ginocchio destro, fuggendo poi in direzione sud.

L’agente, nonostante il colpo subito, che gli provocava lesioni guaribili in 8 giorni, inseguiva il fuggitivo e riusciva a raggiungerlo dopo alcune centinaia di metri afferrandolo per la felpa, ma questi se la sfilava di dosso e, divincolandosi dalla presa, spintonava con violenza l’agente, dandosi poi nuovamente alla fuga. In una vicina via, veniva nuovamente raggiunto dal poliziotto e dopo una colluttazione, nella quale entrambi rovinavano a terra, veniva ammanettato e posto in sicurezza con l’ausilio di una pattuglia della Polizia Stradale giunta nel frattempo.

Dalla perquisizione personale, si rinvenivano 2 coltellini multiuso con lama in acciaio rispettivamente di 7 e 6 centimetri nonché una somma di denaro corrispondente, sia nella cifra che nella pezzatura, a quella sottratta presso l’esercizio commerciale, che veniva restituita al legittimo proprietario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.220 volte, 1 oggi)