SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giocattoli, prodotti elettrici, luminarie e serie per addobbi natalizi privi del marchio “CE” e delle avvertenze obbligatorie sui rischi redatte in lingua italiana: la Guardia di Finanza di San Benedetto ha sequestrato ben 1.350 articoli e denunciato una imprenditrice cinese per violazione della normativa sulla sicurezza dei prodotti immessi sul mercato. Alla stessa è stata comminata un’ammenda amministrativa di 11.300 euro.

Si tratta del primo risultato conseguito dall’operazione “Natale Sicuro” del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, che ha per obiettivo la garanzia degli standard di sicurezza imposti dalle leggi per il periodo delle prossime festività.

L’imprenditrice cinese, S.S, 49 anni, gestiva un esercizio commerciale sottoposto a verifica dalle Fiamme Gialle che, durante l’analisi effettuata dagli stessi militari sulla merce detenuta ed esposta per la vendita ha permesso di rilevare diverse irregolarità sia di natura amministrativa che penale, circostanza che ha determinato il sequestro di complessivi 1.350 articoli.

Le violazioni di carattere penale – per le quali la cittadina di origine cinese è stata denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno per le responsabilità del reato contemplato dall’articolo 107 del Decreto Legislativo 206/2005 (“Codice del Consumo”) – hanno riguardato centinaia di giocattoli, prodotti elettrici, luminarie e serie per addobbi natalizi privi del marchio “CE” e, altresì, delle avvertenze obbligatorie sui rischi redatte in lingua italiana.

Sul fronte amministrativo – per il quale sono state contestate anche sanzioni per 11.300 euro – le violazioni hanno riguardato prodotti privi del marchio “CE” e, per altri casi, l’apposizione dello stesso marchio non conforme alle vigenti normative comunitarie e hanno interessato centinaia di prodotti elettrici e di caschi da lavoro, mascherine, cuffie e occhiali protettivi rientranti nelle classificazione dei “D.P.I.” (“Dispositivi di Protezione Individuale”).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.923 volte, 1 oggi)