SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nei giorni scorsi quattro giovani utenti del Centro Giovani erano stati costretti a far ricorso alle cure mediche a seguito della diffusione, nei locali della ex casa colonica di via Tedeschi, di un odore acre. L’episodio era avvenuto in occasione dell’evento “Piceno Nihon Manga 2012”.

Il servizio manutenzione e qualità urbana ha subito richiesto alla ditta “CPL Concordia”, che ha in appalto la gestione degli impianti di trattamento dell’aria nelle strutture comunali, di effettuare una verifica sull’efficienza dell’impianto dell’edificio. Nel sopralluogo effettuato il 21 novembre, il tecnico competente non ha riscontrato anomalie di funzionamento dell’impianto né situazioni di pericolo per gli utenti della struttura.

Alla luce di questa verifica e delle testimonianze dei giovani colpiti che hanno parlato di una “polverina” diffusa nell’aria, non resta che concludere che lo spiacevole episodio, di cui comunque l’amministrazione comunale si rammarica, sia da collegare ad una “goliardata” compiuta da altri giovani utenti della Casa Colonica presenti all’iniziativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 65 volte, 1 oggi)