Per vedere il video clicca nell’icona a destra e attendi qualche istante per il caricamento dello spot. Riprese e montaggio Maria Josè Fernandez Moreno

RIPATRANSONE – Nei prossimi mesi “grandi novità” attendono la città di Ripatransone. Il sindaco Paolo D’Erasmo ha reso note tutti gli obiettivi prossimi alla realizzazione durante una cena conviviale all’agriturismo “La Contrada”.

Ripatransone si rinnova e comincia proprio dal suo tempio più prezioso, quello della cultura.  Al massimo entro aprile il palcoscenico del Teatro Luigi Mercantini sarà restituito al pubblico.

“Tra qualche settimana – commenta D’Erasmo – si concluderanno i lavori e metteremo tutto a norma ottenendo anche il certificato prevenzioni incendi. Sarà agevolata anche la fruizione con un ascensore esterno e una pensilina di vetro. Si costituirà inoltre la Fondazione Mercantini per il mantenimento dei Licei di Ripatransone. Vogliamo superare la soglia di centocinquanta soci”.

Una volta chiuso il mattatoio di Offida tutte le aziende agricole potranno però rivolgersi a quello di Ripa, che diventerà un centro importante per tutta la Provincia. I lavori in corso consistono nel dotare il mattatoio di tutte le attrezzature ed impianti per renderlo idoneo dal punto di vista funzionale e igienico-sanitario. Lavori ultimati all’80%.

Grandi cambiamenti anche per quanto riguarda la raccolta di rifiuti. Verranno tolti tutti i cassonetti del centro. Sarà consegnato ai cittadini il kit di sacchetti nuovi e un depliant informativo.

I giorni destinati alla raccolta saranno il martedì mattina per il sacco giallo, giovedì per l’azzurro, tutti i giorni per l’umido, mentre il martedì, giovedì e domenica i rifiuti non riciclabili potranno essere messi nei cassonetti verdi.

Ripatransone si rifarà anche il look: “Proseguono i lavori per il restauro e la valorizzazione del circuito murario medievale. Il progetto è stato finanziato all’80% mediante Fondi europei di sviluppo regionale” ci spiega D’Erasmo.

L’assessore alle Politiche Sociali Maurizio De Angelis ha parlato della Cooperazione internazionale che lega Ripatransone all’Etiopia: “I progetti riguardano lascolarizzazione e l’approvvigionamento idrico. Il Comune coprirà il 10% dei costi. In più sempre nel sud dell’Etiopia Ripatransone ha destinato 18.366.99 euro per il miglioramento di un acquedotto per migliorare l’accesso alle acque idropotabili. Questo sarà inaugurato il 7 dicembre e una delegazione che comprenderà me e il sindaco si recherà in Etiopia per presiedere”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.595 volte, 1 oggi)