COLONNELLA – Demolizione in vista per la pista da motocross Val Vibrata. Dopo il sequestro dell’area, effettuato dalla Guardia di Finanza nel mese di settembre, il Comune di Colonnella ha disposto con un’ordinanza il ripristino dei 40mila metri quadri di impianto sportivo a zona agricola, come previsto dal Prg.

Il provvedimento, firmato dal dirigente dell’ufficio tecnico e notificato alla proprietaria e all’usufruttuaria del terreno e al gestore del crossodromo, dovrà essere eseguito entro tre mesi. “In caso di mancati interventi di ripristino dello stato dei luoghi – si legge nell’ordinanza-ingiunzione – l’immobile interessato e l’area di sedime necessaria sarà acquisita di diritto gratuitamente al patrimonio del Comune. In caso di acquisizione gratuita, l’opera acquisita sarà ripristinata a spese del responsabile dell’abuso”.

Gli interventi di ripristino consisteranno nella demolizione o rimozione dei manufatti esistenti, box di legno, gazebo, bagni chimici, dossi artificiali sulla pista. Il crossodromo, aperto da diversi anni, ha ospitato numerosissime gare anche a livello interregionale. Essendo però stato realizzato su un’area indicata sul Prg come zona agrizola, non avrebbe mai operato con le dovute autorizzazioni.  L’indagine della Guardia di Finanza, scattata a seguito di esposti e segnalazioni, ha portato alla denuncia di cinque persone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 714 volte, 1 oggi)