MARTINSICURO – La cultura e le tradizioni abruzzesi protagonisti domenica 27 novembre (ore 18) alla Torre di Carlo V con “La voce di ‘na squacciafichere”, la raccolta di poesie dialettali di Irma Cauli.

Le tradizioni popolari, il territorio e il folklore dell’Abruzzo sono celebrati dai versi dell’autrice che annovera nella sua produzione letteraria circa 150 poesie e 2 commedie in vernacolo.

Titolare di un ristorante ad Atessa (Chieti), Irma Cauli esprime la sua vena poetica dilettandosi spesso anche a recitare i versi in sala.

Ha partecipato a diverse manifestazioni dialettali e concorsi dove ha ricevuto citazioni di merito. E’ primo premio con il copione “Ogne casa te nu pegne rotte”.

La serata, che rientra nell’ambito della rassegna “EnologicaMente”, organizzata dalla Biblioteca comunale in collaborazione con la Di Felice Edizioni e l’associazione Martinbook, celebra il connubio tra cultura e degustazione di prodotti tipici locali.

La verve dell’autrice si esprimerà nella lettura di una serie di poesie dialettali, mentre la produzione letteraria sarà analizzata attraverso un’intervista a cura di Pasquale Cucco. Al termine sarà dato spazio ai sapori tipici dell’enogastronomia abruzzese, con le degustazioni di specialità offerte dalle aziende Ritrovati (Martinsicuro), Biagi (Colonnella) e Figlie d’Abruzzo (Atessa).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 209 volte, 1 oggi)