NERETO – L’Unione dei Comuni attiva la piattaforma di tipo B per lo stoccaggio dei rifiuti a Sant’Omero. La delibera per la riapertura del sito è stata approvata dalla giunta dei sindaci e prevede una serie di lavori funzionali al ripristino delle condizioni di sicurezza dell’impianto. “L’attivazione – si legge nel documento – si rende necessaria anche ai fini dell’ operatività integrale dell’infrastruttura, coerentemente alla sua destinazione originaria, stante la valenza generale ed  economica della piattaforma B all’interno del più ampio sistema  di gestione dei rifiuti, a servizio dell’Unione e della collettività che rappresenta. L’obiettivo è realizzare un sistema “integrato”, formato da impianti e da attività connesse, finalizzato a superare la frammentazione oggi esistente nella gestione dei rifiuti ed a garantire l’auto sufficienza tecnologica ed organizzativa secondo i criteri di efficacia, efficienza ed economicità”.

La gestione del sito è stata affidata alla Poliservice in uso gratuito fino al marzo 2012. “Tutte le azioni poste in campo – ha affermato il presidente dell’Unione Alberto Pompizi – sono state dirette al contenimento dei costi di servizio d’igiene  urbana,  nella massima trasparenza, in difesa dei cittadini e dei contribuenti, sui quali i costi vengono scaricati. L’affidamento alla Poliservice – aggiunge – è stato fatto ad uso gratuito  per un tempo limitato, a fronte delle spese di attivazione dell’impianto. La Poliservice è una società a maggioranza pubblica, da noi controllata e alla quale in passato è stato affidato, direttamente e senza gara, il ciclo integrato dei rifiuti per tutta la Val Vibrata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 181 volte, 1 oggi)