CORROPOLI – Sequestrati a Corropoli articoli elettronici di provenienza cinese per un valore di 50mila euro. Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, la Guardia di Finanza di Teramo ha intensificato i controlli tesi alla sicurezza e salute dei consumatori. A pochi giorni dall’intervento che ha portato ad un ingente sequestro a livello provinciale, i militari della Tenenza di Nereto hanno eseguito un’operazione presso un noto punto vendita nel Comune di Corropoli gestito da un cittadino di etnia cinese. Si è provveduto a sequestrare 15.000 pezzi di vario genere, per un valore di vendita di 50mila euro. Il materiale sequestrato comprendeva luci natalizie, carica batterie per cellulari, pile, rasoi elettrici, lampade a basso consumo, cavi usb e tanti altri prodotti similari, materiale elettronico, giocattoli, che, oltre alla mancanza del marchio “CE”, erano privi delle istruzioni, delle precauzioni e delle destinazioni d’uso in lingua italiana, nonché privi dei requisiti di sicurezza e dichiarazione di conformità CE. L’intensificazione dell’attività di servizio, predisposta e coordinata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Teramo, conferma ancora una volta l’impegno profuso quotidianamente dai finanzieri a tutela dei cittadini, specie quando si tratta di fasce di popolazione particolarmente esposte e registra l’ennesima operazione di servizio in materia di sicurezza dei prodotti a tutela della salute pubblica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte, 1 oggi)