SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Una due giorni da record quella dei Carabinieri di Monsampolo del Tronto, di Acquaviva Picena , Porto d’Ascoli e delle radiomobili.

Nella notte di mercoledì, 23 novembre,  i Carabinieri della stazione di Monsampolo del Tronto hanno tratto in arresto in flagranza di reato un trio composto da due donne ed un uomo tutti residenti a Giulianova.  Erano da poco passate le 3 quando due unità mobili, delle quali una civetta, sorprendeva all’interno di una nota clinica per estetica i tre con addosso la refurtiva.

Venivano così sequestrati quattro borsoni  con dentro prodotti del centro per un valore di circa diecimila euro poi restituiti al legittimo proprietario. Il fermo avveniva proprio prima che questi potessero raggiungere una Bmw X5 che li attendeva poco lontano. Macchina di grossa cilindrata che all’occorrente sarebbe pure potuta servire per effettuare uno sfondamento nel caso ve ne fosse stato bisogno e con all’interno diversi arnesi atto allo scasso.

Con l’accusa di furto aggravato in concorso veniva rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto A.A., l’uomo del gruppo, 30enne pregiudicato, P.M.C. 40enne pregiudicata in quello di Castrogno e C.B. 36 enne in regime di arresti domiciliari a Giulianova.

Sempre gli stessi agenti dell’Arma di Monsampolo nella mattinata di martedì 22 novembre avevano tratto in arresto Rigent X, pregiudicato per fatti di droga, era stato affidato ai servizi sociali che aveva eluso. Rintracciato e dietro una ordinanza del tribunale di Ancona all’uomo è stato revocato tale provvedimento e ripristinato quello degli arresti domiciliari.

Mentre sempre nel pomeriggio di ieri martedi 22 novembre i Carabinieri di Acquaviva Picena hanno arrestato in pieno centro Marco Z., 35 residente nel comune stesso. Da una perquisizione casalinga gli sono stati sequestrati 135 grammi di marijuana. Visti i precedenti per spaccio di cui era gravato l’uomo è stato  rinchiuso nelle carceri di Marino del Tronto .

Mentre gli uomini della radiomobile, sempre nella giornata di martedì 22 novembre, hanno tratto in arresto Altin H un 32 enne latitante di origini albanesi ricercato per ricettazione e condannato ad un anno di reclusione dal Tribunale di Teramo per fatti risalenti all’anno 2010.

Infine i Carabinieri della Stazione di Porto d’Ascoli hanno arrestato per evasione Luigi E. residente in zona il pure essendo in regime di arresti domiciliari, era stato sorpreso dai militari verso le 2 di notte aggirarsi indisturbato per Via Mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.570 volte, 1 oggi)