MARTINSICURO – Due persone scavalcano il cancello dell’abitazione del giudice Tommolini a Martinsicuro. Testimoni avrebbero visto due figure introdursi all’interno del parcheggio della palazzina nel tardo pomeriggio di ieri. Nonostante il provvedimento di protezione a cui è stato sottoposto al giudice, ieri sera ancora nessuno era presente a guardia dell’abitazione, così è scattata una sorta di protesta da parte dei colleghi della Tommolini. In via Colombo sono sopraggiunti in serata moltissimi colleghi, tra cui il presidente del Tribunale di Teramo Giovanni Spinosa, i magistrati della corte d’Appello Armanda Servino e Aldo Manfredi, Giovanni Cirillo, Domenico Canosa, ma anche diversi carabinieri e numerosi amministratori e politici locali. Presente anche il sindaco Abramo Di Salvatore che ha ribadito la volontà di dimettersi se le istituzioni sovracomunali non prenderanno provvedimenti per potenziare le forze dell’ordine sul territorio. Il sit-in si è protratto fino a tarda ora.

La Tommolini si dice preoccupata per quanto successo, ma nonostante tutto il giudice è al suo posto di lavoro al Tribunale di Teramo. Il fatto che due persone ieri sera, dopo quanto successo, abbiano scavalcato il cancello della sua abitazione facendo un giro nel cortile del palazzo, è piuttosto inquietante. Già qualche giorno fa infatti, una persona era stata vista entrare nel parcheggio ed aggirarsi attorno all’auto del gip, facendo foto o video con il telefonino. Forse una perlustrazione preparatoria all’attentato incendiario di sabato scorso. Ora il ripetersi dell’intrusione potrebbe indicare che chi ha voluto mandare un avvertimento al giudice non retrocede, nonostante il clamore suscitato dagli incendi dolosi, e l’attenzione delle forze dell’ordine sul caso. Le indagini infatti procedono a ritmo serrato, e si passano al vaglio tutti i casi investigativi e giudiziari a cui hanno lavorato la Tommolini e il maresciallo De Cicco. Si stanno anche analizzando le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza installate nei pressi del parcheggio di via Colombo, e non si tralascia alcuna pista.

Nella giornata di oggi si dovrebbe tenere un secondo incontro del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, che segue a quello già tenutosi ieri per discutere dei provvedimenti da adottare in termini di lotta alla criminalità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.674 volte, 1 oggi)