SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito la risposta di Palma Del Zompo a Gianluca Pompei dei Giovani del Partito Democratico.

E’ davvero imbarazzante ed anche un po’ deprimente dover rispondere all’intervento del responsabile giovani del Pd Gianluca Pompei circa le valutazioni da lui espresse nei confronti del mio intervento sullo stoccaggio del gas nell’ultimo consiglio Comunale.

Ma è troppo personale per evitare una risposta per quanto breve.

”L’enormità populista” che mi animerebbe nel paragonare la situazione sanbenedettese alla situazione di Fukushima, sostenuta dalla rivendicazione di “essere un medico…” era chiaro dal contesto del mio intervento che era una iperbole per dire che non esiste un rischio zero, e che le possibilità di incidenti non prevedibili (come terremoti o inondazioni) sono dietro l’angolo considerando che la zona prescelta è comunque a rischio simico e idrogeologico e quanto alla mia capacità di valutare il rischio ambientale ho ricordato di avere una specializzazione in Oncologia perché la patogenesi dei tumori, polmonari e non solo, dipendono grandemente dall’inquinamento ambientale e non mi risulta che i consiglieri del Pd firmatari dell’Ordine del giorno in discussione (presentato all’ultimo minuto senza peraltro condividerlo con il resto della maggioranza) che pure hanno discettato sul tema, abbiano competenze accademiche in proposito.

Vorrei infine rassicurare il giovane Gianluca, e il resto del Pd qualora ce ne fosse bisogno, che la mia opposizione al progetto dello stoccaggio è nel merito della questione e non basata sul “mio insopprimibile desiderio di opposizione”, perché qualora così fosse non vedo che cosa potrebbe trattenermi dall’allontanarmi dalla maggioranza… ma credo nel progetto del centro-sinistra per questa città, come d’altronde il mio voto al programma di mandato dimostra.

Un saluto al giovane Gianluca da Palma Del Zompo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)