in tempo reale

Siamo nella sala stampa del Riviera delle Palme, naturalmente, al di là dell’esito sportivo abbastanza scontato e ribadito dal risultato, i temi del giorno sono la risposta della società rispetto al gruppo che si va formando e la contestazione degli ultras verso Sandro Assenti.

BARTOLOMEI E PIGNOTTI Bartolomei “faccio i complimenti a Cremona, un bravo ragazzo, che ha esordito col gol”. Pignotti: “Sei partite, tre vittorie e tre pareggi, qualcosa stiamo facendo. La nostra è una striscia positiva che spero possa proseguire, un minimo di entusiasmo, dateci una mano anche voi, non era tutto scontato. Il Real ha pareggiato con la Ciitanovese… Stiamo cercando di dare il meglio, speriamo che anche la stampa abbia entusiasmo. Io non mi accontento, ma siamo sicuri che non creiamo giovani? Due anni fa non avevamo settore giovanile, adesso lo stiamo crescendo, oggi Carpan, Cuccù. Vogliamo essere protagonisti, ma se il Teramo va come un treno…”.

I cori contro Sandro Assenti? Non sono mai apprezzabili, io – dice Pignotti – l’ho conosciuto nei due incontri che abbiamo fatto, se poi c’è qualcosa per la tifoseria io non lo so. Ci dissociamo perché a noi non ha creato alcun problema.

Bartolomei: Sinceramente non mi è piaciuto, prendere quel tipo di cori non è bello, e voglio ricordare a tutti che l’unica persona che in questi tre anni ha provato a fare qualcosa per questa società, almeno si è mosso per chiamare imprenditori. Questi cori non li voglio giudicare, ma ripeto, è l’unica persona che ha fatto qualcosa in tre anni.

Il Comune non l’ho mai sentito dire una parola a favore di questa società, eppure noi abbiamo messo a posto un campo che era uno sfascio. L’unico che ha cercato di fare qualcosa e di mettere insieme delle persone per aiutarci è Assenti. Io posso personalmente ringraziarlo. Non ho idea per quale motivo.

Pignotti: “Che il gruppo non sia gradito dalla curva? Io non so chi c’è nel gruppo oltre Assenti, Nucifora e Bachisio Ledda. Personalmente queste sono le persone che abbiamo incontrato”. Bartolomei: “So che la riunione è stata fatta con Renato Ciarrocchi, col quale abbiamo un rapporto importante, ma non ci sono stati detti altri nomi”.

Bartolomei: “Confermo, noi non venderemo perché non vogliamo mollare, abbiamo però la volontà di allargare la base societaria per fare quello che ci chiedete, noi dobbiamo stare dietro Teramo, Ancona, servono soldi e capitali, quindi si auspica che i soci si possano allargare, con una società sana, con i testa l’aspetto sportivo e commerciale e imprenditoriale per far sì che la Samb si possa sostenere con attività collaterali, io lo dico da tre anni, da quando sono stato alla prima conferenza stampa in comune, c’era anche Spina che doveva darci il 60% del progetto. Oggi siamo rimasti in due, naturalmente è più difficile. Andiamo avanti per la nostra strada, anche con Cremona, una punta con un suo curriculum e in questo momento ci dà una mano visto che Gibbs è andato via. Cerchiamo di fare il meglio per quanto abbiamo promesso, essere protagonisti. Quindi auspichiamo che ci siano più persone a livello di idee, sempre in funzione di far sì che la società possa autogestirci”.

“Se non entrano subito ne parleremo a maggio” dice Bartolomei “Bachisio è stato corretto, la prossima settimana vorremmo avere delle notizie definitive”.

Pignotti: “Ci eravamo messi d’accordo che avremmo fatto una lettera di intenti, ci sembrava opportuno che quando si parlava di un progetto da presentare al Comune ci avrebbero dovuto sentire, ma per il resto trovo il loro comunicato condivisibile, trovo assurdo quel che è accaduto alla Spal”.

Pignotti: Ho conosciuto Assenti, che non conoscevo, e ho carpito che lui abbia intenzione di fare questa cosa, si è mosso anche come carica della Confesercenti, poi se ce la fa o meno, ma posso dire che la Samb a nostro nome stiamo lavorando ugualmente, creare i presupposti. Stiamo lavorando per presentare un progetto, nella settimana del 13 dicembre, all’amministrazione comunale, alla cena sociale prima di Natale, alla stampa e al sindaco. Lo presenteremo agli sponsor, si tratta di una iniziativa interessante non solo per un discorso relativo alla Samb ma anche per dare il là a nuovi sviluppi e opportunità”.

Pignotti: “Giorgio Galli è uno dei nomi che ci potrebbe interessare per la squadra”.

Riguardo l’illuminazione dello stadio, a causa della nuova copertura

Per primo arriva Gigi Voltattorni, allenatore, che sostituisce Palladini squalificato.  “All’inizio forse abbiamo sbagliato in fase di impostazione, abbiamo sbagliato nelle uscite, ma mi preme dire che la partita andava interpretata bene contro una squadra che non aveva nulla da perdere. Per fortuna abbiamo giocato al meglio”.

“Di Vicino prima punta? Lui è il nostro valore aggiunto, ci avete detto che non lo coccoliamo, ma anzi, noi cerchiamo di schierarlo al meglio, se c’è la possibilità può andare anche avanti. Giorgio in questo momento ha delle necessità diverse. Giorgio ha un valore non discutibile, sapevamo che ci può dare una grossa mano in fase di possesso palla offensivo. Il ragazzo ha difficoltà di giocare in prima punta, noi cerchiamo di farlo giocare dove può dare il massimo per la Samb. Davanti camminano spediti, la classifica cambia poco, noi dovevamo vincere per restare agganciati al carro dei primi, dobbiamo fare i nostro campionato e continuare in questo modo, e cercare a tutti i costi di migliorare. Noi ce la giochiamo alla pari con tutte. Certo, ci mancano i 4 punti di Castel Sant’Angelo e Jesi, noi non abbiamo approfittato di queste due opportuità. Cremona? Ci può are una mano, non è ovviamente al meglio, e ancora deve abituarsi agli schemi.

I play-off? La classifica delle prime parla chiaro, possono essere uno stimolo in più per mettere in difficoltà qualsiasi squadra che ci affronterà”.

VOINEA Una giornata positiva con due gol importanti, fortunati anche a segnare due reti nel primo tempo. Sono felice per la doppietta, ringrazio gruppo e società, dobbiamo dimostrarlo domenica per domenica. Loro sono arrivati qui molto chiusi dietro, poi dopo il gol si sono aperti gli spazi. Era importante fare gol subito. Io in partenza? No, non si è mai parlato di questo, qui sto bene.

EVANGELISTA (allenatore Real Rimini) Domenica primo gol in casa, oggi primo gol in trasferta, ma siamo sempre sconfitti. La società vuole risollevare questa situazione, che ha radici estive, bisogna però aspettare il mercato di dicembre, potrebbero esserci sviluppi ad iniziare da me per primo, ma il mio rapporto con la famiglia proprietaria va al di là del discorso tecnico.

CREMONA Esordio con gol, il risultato era importante, il gol ha dato morale anche a me anche se non l’ho cercato con insistenza, prima vengono i tre punti. Naturalmente non sto al massimo, ho fatto un poco di fatica ma vedo che sto già migliorando.

BARTOLOMEI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.978 volte, 1 oggi)