SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un sambenedettese nel nuovo governo presieduto da Mario Monti. L’ipotesi si starebbe concretizzando nelle ultime ore, con Piero Alberto Capotosti in pole position – almeno stando alle ultime indiscrezioni del Corriere.it, per la successione di Francesco Nitto Palma al Ministero della Giustizia.

Settant’anni il prossimo primo marzo, Capotosti è un giurista italiano, professore presso la Facoltà di Scienza Politiche alla Sapienza di Roma. Dal 1994 al 1996 è stato vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura e nello stesso anno l’allora Capo dello Stato, Oscar Luigi Scalfaro, lo ha nominato giudice costituzionale.

A contendergli la poltrona a Palazzo Piacentini potrebbe essere Cesare Mirabelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 681 volte, 1 oggi)