GROTTAMMARE – La filosofa deve tornare a calarsi nel mondo, nella vita di tutti i giorni e dialogare con i dubbi, le speranze, i desideri, le paure e i pregiudizi delle persone per riabbracciare e rilanciare quello sguardo meravigliato davanti alle cose dal quale nasce e che la porta a domandarsi “perché?” e a provare a rispondere.

Per questo motivo  nella Biblioteca Comunale di Grottammare il 16 novembre partirà un laboratorio di filosofia pratica.

Gli incontri su “Vivere la filosofia”  sono  stati  ideati e saranno condotti da Moreno Montanari (consulente filosofico, analista biografico ad orientamento filosofico, dottore di ricerca in filosofia, autore di diversi saggi),  in collaborazione con l’associazione Blow Up.

I sei incontri, si svolgeranno di mercoledì sera, dalle ore 21:15 alle ore 22:45 secondo il seguente calendario:

16 novembre, Non gioco più, me ne vado. La tentazione di ritirarsi dal gioco della vita (spunti da Hegel, Nietzsche, Wittgenstein, Rimpoche)

23 novembre, Esistenza autentica ed esistenza inautentica (spunti da Heidegger, Jaspers, Hadot, Ortega)

30 novembre, La cura delle passioni (Platone, Epicuro, Epitteto, Buddha)

– 7 dicembre, Un brivido s’impadronisce di me: La meraviglia di fronte alla natura (spunti da Lucrezio, Seneca, Marco Aurelio, Schopenhauer)

14 dicembre, La casa comune: Etica come ricerca di senso (spunti da Heidegger, Zambrano, Morin, Foucault)

– 21 dicembre, La paura mangia l’anima (spunti da Epicuro, Hegel, Freud, Heidegger)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 228 volte, 1 oggi)