ANCONA – Da blu, oggi, il cielo sopra la testa della Fabi Shoes Montegranaro si è fatto nero, sempre più nero. La sconfitta casalinga contro l’Angelico Biella, quarta consecutiva, ha gelato l’atmosfera del Palarossini. E in sala stampa, a gelare le aspettative dei giornalisti, ci ha pensato il General Manager della Sutor, Gianmaria Vacirca: “Oggi rassegno le mie dimissioni. Ho preparato il discorso già da un po’, non è una scelta avventata, presa a bruciapelo. Per la squadra ho sempre cercato di dare il massimo. Quando sono venuto qui tre stagioni fa, il campionato era già iniziato e la situazione non era facile. Ho cercato di sistemare la squadra strada facendo e, alla fine, ne è uscito un bel campionato. Poi sono andato avanti, facendo a volte cose buone, a volte cose meno buone. Oggi, a distanza di tre anni, credo che per la Sutor sia necessario un cambiamento, voltare pagina e trovare una figura che mi sostituisca diversa dalla mia. Sono dispiaciuto perché lascerò qui tanti amici, tante persone che mi hanno voluto bene, ma voglio sottolineare che non è una scelta impulsiva dettata dalla sconfitta. Ho davvero riflettuto per diversi giorni e ritengo sia necessario qualcuno diverso da me, anche perché il mio è un contratto importante e la società potrà impiegare queste risorse in maniera diversa. Mi dispiace perché il mio approccio è stato sempre liberista: ho lasciato sempre lavorare tranquillamente i miei collaboratori e con loro ho condiviso gioie e dolori”.

Ma Vacirca non è solo “l’uomo che fa gli acquisti” in casa Fabi. Il General manager è anche l’uomo che ha caldeggiato e realizzato la nuova stagione ad Ancona, tra polemiche ed entusiasmi. E proprio per questo fatto, ci si stupisce che abbandoni la sua “creatura” alla sesta giornata di campionato, quando ancora tutto può accadere. “Ironia della sorte” dichiara il General Manager della Fabi “mi è fatale Ancona, il teatro che ho tanto voluto e cercato con tutte le mie forze. Il luogo che regalerà presto alla Sutor dei risultati”.

Il perché di questa improvvisa decisione, presa, a detta del Presidente Tiziano Basso, senza consultarsi prima con la proprietà, si può solo ipotizzare. Le dimissioni scaturiscono dalla consapevolezza di una scelta di giocatori che non stanno rendendo come ci si aspettava? O tenta di proteggere Drucker, l’allenatore arrivato in Fabi alla fine dello scorso campionato, ancora in rodaggio? Da oggi, con ogni probabilità, dalla Società seguiranno dichiarazioni in merito, che potranno far maggiore chiarezza su quella che non sembra essere stata una decisione presa a cuor leggero.

Gianmaria Vacirca, come un emigrante che lascia la sua famiglia in vecchie foto d’epoca, lascia la sala stampa, concludendo prima il suo intervento con parole di affetto e rammarico: “Per me oggi si chiude una bellissima esperienza, ho amato Montegranaro, e auguro un in bocca al lupo a tutti. Ho trovato qui tutto ciò che potevo desiderare da una città, amici e ospitalità da tutti: mi spiace lasciare ma è giusto così”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 287 volte, 1 oggi)