Piceno contro Ancona. Accade oggi, accadeva ieri. Una guerra senza armi, ci mancherebbe, che tuttavia ha lasciato tantissimo inchiostro sulla carta. Perché per una Regione che si promuove all’Italia e al mondo, c’è sempre una terra di confine dimenticata, snobbata, non menzionata. E se nel 2007 non c’era Dustin Hoffman come testimonial, ecco che le critiche si soffermavano tutte su Roberto Mancini, jesino doc protagonista di una campagna pubblicitaria che immortalava esclusivamente lo scoglio delle Due Sorelle. “Le Marche non hanno solo il Conero”, fu la reazione immediata della Riviera delle Palme, che nel frattempo si infuriava per un altro smacco relativo all’esclusione del Bitches Brew dal cartellone regionale “Marche Jazz Network”, che coinvolgeva Fano Jazz, Tam di Porto Sant’Elpidio, Ancona Jazz, ma non l’associazione sambenedettese.

“Palazzo Raffaello non può snobbarci”, sbottò l’assessore alla Cultura, Margherita Sorge. “Non si può rimanere indifferenti di fronte ad un’associazione finanziariamente autosufficiente che promuove una cultura musicale di qualità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)