CONTROGUERRA – Il 13 novembre torna a Controguerra la Gara podistica internazionale Fidal “Corsa di San Martino”, che negli anni passati ha visto correre lungo le strade della Val Vibrata migliaia di atleti provenienti da fuori regione.

L’iniziativa è presentata questa mattina in Provincia in una conferenza stampa dal sindaco di Controguerra, Mauro Giovanni Scarpantonio, e dal responsabile organizzativo dell’evento, Raffaele Traini, del gruppo podistico Avis Val Vibrata. A fare gli onori di casa il vicepresidente Renato Rasicci e il consigliere provinciale Luca Corona.

La Gara, giunta quest’anno alla 15esima edizione, si svolgerà domenica 13 novembre a Controguerra, con ritrovo dei partecipanti alle ore 8,30 in Piazza del Commercio. Dal 1997, anno della prima edizione,  ad oggi la gara ha avuto un continuo crescendo in termini di partecipazione attestandosi nell’ultimo quinquennio come l’appuntamento podistico più partecipato d’Abruzzo e Marche (la scorsa edizione ha registrato circa 2.300 atleti).

Molte le partecipazioni eccellenti, tra cui l’ex nazionale Doriano Bussolotto, l’atleta tramano Vincenzo Di Basilio dell’Atletica Gran Sasso e Andrea Cionna, campione olimpionico e mondiale di maratona disabili. Contestualmente alla gara, che si snoda su un percorso di 15 km, si svolgerà la “Mangialonga Run”, una camminata di 5 chilometri non competitiva aperta a tutti intervallata da vari punti di “ristoro”. Per i ragazzi, ci sarà inoltre una gara dedicata Fidal.

“L’evento – ha spiegato il sindaco Scarpantonio – è importante nell’ottica di destagionalizzare l’offerta turistica locale e aumentare la conoscenza del territorio e delle sue tipicità, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche, proprio attraverso il binomio sport e turismo. L’indotto generato dalla corsa è notevole, basti pensare che richiama oltre 800 atleti da fuori regione che troveranno alloggio nelle strutture ricettive locali, anche attraverso la proposta di pacchetti turistici dedicati”.

“Un’iniziativa meritoria – è intervenuto il vicepresidente e assessore alle Politiche Sociali Rasicci – sotto il profilo sociale e dello sport come importante veicolo di inclusione. La gara non competitiva, infatti, prevede anche la partecipazione di atleti diversamente abili grazie alla fattiva collaborazione delle cooperative sociali del territorio”.

L’evento sarà trasmesso in differita anche su Raisport 1. Iscrizioni, programma e regolamento suwww.corsadisanmartino.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 545 volte, 1 oggi)