GROTTAMMARE – A pochi giorni da frane e allagamenti che hanno segnato varie regioni italiane il consigliere di opposizione Maria Grazia Concetti lancia un monito all’Amministrazione Merli: “Il pensiero va al Tesino che si trova in un’area particolarmente significativa e rappresentativa di tutte le tipologie di rischio idrogeologico. Proprio a ridosso del fiume sarà realizzata la Grande Opera. Sperando che questi non esondi più. Ma Se tescì fa tescì ripetevano gli anziani…”.

La Concetti attacca il sindaco Luigi Merli per lo sviluppo del cemento in quell’area a suo dire, per niente sicura ed adeguata e a rischio esondazione. La polemica non si esaurisce però con i pericoli idrogeologici, il consigliere grida anche allo scempio paesaggistico: “L’intervento comprometterà irrimediabilmente la vallata”.

Il consigliere di centrodestra si chiede allora le motivazioni di tale scelta considerando i danni delle piogge torrentizie di marzo scorso e conclude: “I nostri amministratori, verdi ambientalisti e di sinistra hanno deposto il vessillo della tutela dell’ambiente ed hanno avuto più a cuore voti e lottizzazioni. Ritengo imprescindibile, nonché assolutamente necessario ripensare profondamente al modo di rapportarsi alla risorsa acqua al fine di compiere scelte coerenti e giuste per il futuro. Invece l’amministrazione Merli compie scelte che vanno nella opposta direzione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 764 volte, 1 oggi)