SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riparte il progetto “Centro psico-didattico Auxilium”, promosso dall’associazione culturale “in divenire” con il patrocinio e finanziamento del comune di San Benedetto del Tronto, assessorato alle politiche sociali.

Il progetto è finalizzato al recupero delle abilità didattiche degli allievi della scuola primaria del territorio comunale con riguardo anche ai bambini con disturbi specifici di apprendimento e con disturbi attentivi. Il centro è operativo dal 9 novembre 2011 dalle ore 14,45 alle 17,15 del mercoledì e del giovedì, in via Gino Moretti 79 presso i locali del primo circolo didattico di San Benedetto del Tronto.

Gli operatori del Centro sono a disposizione in modo del tutto gratuito di alunni, genitori e docenti che desidereranno usufruire del servizio. Ogni singolo intervento è così strutturato:

* fase 1: studio della situazione iniziale attraverso l’osservazione delle operatrici, colloqui con gli attori richiedenti l’intervento (genitori, docenti);
* fase 2: elaborazione di una strategia individualizzata e definizione di un piano di intervento;
* fase 3: comunicazione del piano ai docenti interni e agli altri attori dell’intervento;
* fase 4: follow up in itinere per verifica e valutazione del piano di lavoro tra gli operatori del centro e la scuola.

Il progetto, che è al secondo anno di attività, ha avuto per l’anno scolastico 2010-2011 un numero considerevole di utenti, che hanno usufruito del servizio con partecipazione e richieste di intervento sempre crescenti. Per questa regione il progetto è stato riproposto grazie anche alla fattiva collaborazione del primo circolo didattico “Moretti” nella persona della dirigente Giuseppina Carosi e alla totale disponibilità alla sua attuazione da parte dell’assessore alle politiche sociali, cultura e turismo  Margherita Sorge.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)