ANCARANO – Inaugurata ad Ancarano la nuova sala radio del C.o.t.a. Associazione radioamatori dei Carabinieri presso l’Auditorium comunale di Ancarano.

La sala radio, allestita grazie alla collaborazione dei soci della zona di Ascoli Piceno e Teramo, con il coordinamento del carabiniere Claudio Giacinto, avrà la funzione di gestire anche situazioni di emergenza sul territorio.

La cerimonia di inaugurazione si è aperta con la benedizione del parroco di Ancarano don Devis Bertuzzi e il taglio del nastro del sindaco Pietrangelo Panichi, alla presenza del consigliere regionale Emiliano Di Matteo, dell’assessore provinciale Elicio Romandini, dei vertici delle associazioni di Protezione Civile e Radioamatori Cota.

Contestualmente è stata scoperta anche una targa che intitola la sede della Protezione Civile di Ancarano a Giusy e Genny Antonini, le due sorelle scomparse nel sisma aquilano del 2009 e in ricordo delle quali, alla presenza dei loro familiari, è stato proiettato un video realizzato da alcune amiche delle ragazze. Nell’occasione è stato ricordato anche il giovane volontario Mattia Talvacchia scomparso prematuramente lo scorso anno in un incidente stradale.

“E’ stato un giorno importantissimo per la Protezione Civile di Ancarano – ha affermato il sindaco Panichi – che può contare su una ottima struttura di comunicazione per il suo costante impegno a favore della nostra comunità e per il quale noi tutti ne siamo grati. Inoltre la sala è posizionata in un punto strategico e può diventare un ponte radio di collegamento a disposizione dei gruppi di volontariato presenti sulla Val Tronto e in Val Vibrata. Un particolare ringraziamento va a tutta l’Associazione Cota Radioamatori Nazionale, delle sezioni di Ascoli e Teramo per il risultato raggiunto ed un buon lavoro al nuovo gruppo locale Cota di Ancarano ed al suo coordinatore Claudio Giacinto”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 474 volte, 1 oggi)