MARTINSICURO – Alberto Tuccini candidato sindaco di Martinsicuro per la Lega Nord Abruzzo? La possibilità c’è, soprattutto se a lanciare la proposta è il segretario regionale Claudio Burrini che, oltre a fornire attestati di solidarietà all’assessore allo Sport, riconduce l’incendio subito nel suo bar di Martinsicuro a motivazioni di carattere politico e alla militanza con la Lega. “Il grave attentato – afferma in una nota – segue le iniziative che Alberto aveva cominciato ad attuare sul territorio: l’altra domenica aveva organizzato un gazebo, poi mi ha fornito dei documenti del “progetto sicurezza” che dopo un periodo dormiente i sindaci del comprensorio sono stati sollecitati a riprendere”.

Per Burrini il  “nuovo spirito di lavorare in maniera leghista ha innescato la ritorsione” nei confronti di Tuccini. Uno spirito che per il dirigente regionale è la risposta all’alta presenza di extracomunitari sul territorio. “Secondo le ultime statistiche – prosegue – nel Comune risiede ufficialmente il 18% di extracomunitari, ma nella realtà si arriva a circa il 30%. Aggiungiamoci due gravi fatti di cronaca, il degrado ambientale, speculazioni edilizie e la miscela diventa esplosiva”.

Burrini fornisce quindi pieno appoggio all’assessore Tuccini, annunciando la presenza di altri gazebo in piazza a Martinsicuro e lanciando la proposta politica in vista delle amministrative di primavera: “Propongo già da ora di candidarlo ufficialmente sindaco di Martinsicuro – conclude – e se qualcuno si vuole alleare con noi, sappia che c’è questa pregiudiziale. Il nostro movimento gli darà tutto l’appoggio necessario”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)