SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Partito Democratico che innesta la retromarcia sul tema della Sanità dopo che per molti giorni le polemiche interne allo stesso partito, espressamente tra il sindaco di San Benedetto Gaspari e i referenti istituzionali rappresentati da Canzian e Spacca, hanno provocato animate analisi.

Questa è l’impressione, almeno stando alle dichiarazioni uscite dall’assemblea provinciale svoltasi nei giorni scorsi (domani, lunedì, il coordinatore provinciale Antimo Di Francesco terrà una conferenza stampa ad Ascoli proprio su questo tema): “Ritengo che il dibattito abbia fornito un contributo positivo e unitario nel delineare un progetto realistico per la sanità picena nel suo complesso”. Parole del presidente dell’assemblea, Maria Vittoria Minola, che spiega inoltre come si sia sottolineata unitamente, dinanzi all’illustrazione del piano socio-sanitario proposta dal dottor Carmine Ruta, “la necessità di un’equa distribuzione dei servizi tra le due strutture ospedaliere (Ascoli e San Benedetto, ndr) attraverso una loro più stretta integrazione e valorizzazione delle loro specificità, con la istituzione della Azienda Ospedali Riuniti Marche Sud  così come già deliberato dalla Giunta regionale nel 2009, sino ad arrivare, in prospettiva, alla realizzazione di una struttura ospedaliera unica,attraverso un percorso condiviso dall’intera comunità”.

Inoltre, si è chiesto che, nell’assegnazione dei budget e nei progetti speciali  si tenga conto della disparità che da anni la sanità picena ha scontato. Si è pertanto valutato  positivamente il contenuto del piano socio-sanitario 2012-2014, “giudicandolo adeguato per una Regione che è ai primi posti in Italia per efficacia, efficienza ed equilibrio finanziario. Il documento – prosegue la Minola -rappresenta la sintesi delle valutazioni emerse ed il contributo concreto di una forza politica che è seriamente preoccupata per i tagli drammatici che il governo ha deciso anche per la sanità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 168 volte, 1 oggi)