MONTEPRANDONE – Furto da circa duecento mila euro nella notte tra venerdì e sabato 29 ottobre nella zona industriale di Centobuchi. A farne le spese le ditte Laif  Infissi e Palma Shoes in via Fosso Antico 11 riunite in un unico complesso di proprietà dei fratelli Franco e Goffredo Ciabò.

I ladri, un vero e proprio commando munito di un camion a doppie ruote, hanno agito con professionalità e competenza. Dopo essere entrati forzando la porta di sicurezza situata sul lato est hanno avuto l’intero deposito a propria disposizione. La loro finalità era di imposessarsi delle circa quattromila paia di scarpe della Palma Shoes con il marchio “Ciaboo” non disdegnando di arraffare nel frattempo tutto ciò di valore che capitasse in mano.

Così dopo aver caricato l’ingente quantitativo di scarpe hanno messo in funzione un muletto della ditta Laif e con quello hanno sfondato una parete che costituiva parte dell’ufficio e si sono imposessati della cassaforte. Mentre dall’ufficio della Palma Shoes hanno rubato computer e altri componenti informatici.

Sul posto sono giunti i Carabinieri e la Metropol per i rilievi del caso. Le prime ipotesi propendono per un furto su commissione ma non c’è dubbio che chi ha eseguito il colpo sapeva esattamente cosa trovare e dove. In più avevano studiato anche gli orari di passaggio del controllo notturno  dei metronotte. Per il momento unico indizio concreto le orme dei pneumatici del camion e cinque bottiglie di acqua minerale sequestrate dai Carabinieri con la speranza di trovarvi qualche impronta digitale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.898 volte, 1 oggi)