TERAMO – E’ stato rintracciato a Teramo un rumeno sul quale pendeva un mandato di arresto internazionale per aver stuprato in Romania una ragazzina quattordicenne. L’uomo è stato fermato in via Crispi ieri sera verso le 22,15 da una pattuglia della Volante per un controllo. Due le autovetture fermate con a bordo sei persone, risultate tutte di nazionalità rumena e residenti a Teramo. Tra questi è emerso che Nicolae Rila era destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dal Tribunale di Constanta (Romania) il 20 settembre 2010 per violenza sessuale nei confronti di una ragazza di quattordici anni, compiuta nella notte tra il 28 e il 29 agosto 2010 sulla spiaggia di Navodari (Romania). A suo carico inoltre anche un precedente per un reato di ricettazione in concorso commesso a Torino nell’ottobre 2010.

Il rumeno risulta residente a Teramo dallo scorso mese di giugno, nella frazione di Villa Mosca dove abitava con una compagna di 23 anni e un figlio di cinque mesi. Lavorava come autista di mezzi edili. L’uomo è stato condotto nel carcere di Castrogno a disposizione della Corte di Appello dell’Aquila. In Romania per lo stupro commesso deve scontare una pena detentiva di 25 anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)