SAN BENEDETTO DEL TRONTO – San Benedetto-Rivne, prove di gemellaggio. Nella mattinata di martedì, il sindaco Giovanni Gaspari ha ricevuto in Comune la delegazione della città ucraina, rappresentata dal vice sindaco Andriy Filin, dall’assessore alle attività produttive Sergey Protsyk e dall’interprete Marina Nemkovych. Questi hanno allo stesso tempo portato i saluti del primo cittadino, Volodymyr Khomko.

Il gruppo ha avuto modo di visitare la sede del Consorzio Turistico, il centro Agroalimentare e la città di Ascoli, mentre mercoledì è stata la volta dell’entroterra con la tappa offidana per mostrare le caratteristiche culturali ed enogastronomiche del territorio. “Siamo soddisfatti di questa collaborazione, che è solo all’inizio”, dichiara entusiasta Gaspari. “Il turismo dell’est Europa è molto importante ed è nostra intenzione farci trovare pronti. E’ volontà della Regione – prosegue – riattivare le tratte aeree di Falconara con quei Paesi. Il contatto, partito prima delle elezioni sarà importante per noi quanto per loro”.

La nuova amicizia è stata ufficializzata con la consegna a Filin di un book fotografico su San Benedetto. In cambio il Comune ha ricevuto una rara moneta della valuta ucraina emessa dalla banca nazionale per festeggiare il 725esimo anno della cittadina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)