GROTTAMMARE – “Considerato che la temperatura atmosferica, in particolare nelle prime ore del mattino ed in serata, subisce un notevole abbassamento, l’accensione degli impianti di riscaldamento può essere anticipata”: lo dice l’ordinanza emessa lunedì 24 ottobre dal sindaco Luigi Merli, a seguito di una richiesta avanzata soprattutto dalle scuole cittadine. Di fatto si è anticipata di una settimana la data fissata nel calendario ufficiale di riferimento (1° novembre), in cui ogni regione italiana è inserita in una determinata zona climatica per la quale sono stabiliti periodi e tempi giornalieri di accensione dei riscaldamenti (Zona D, per la Regione Marche).

Il periodo di accensione non dovrà comunque superare le 6 ore giornaliere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 122 volte, 1 oggi)