SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Ecco alcuni commenti a caldo subito dopo la partita che ha visto impegnate Samb e Civitanovese nel campo di Monte Urano.

DI VINCENZO: “Vi ringrazio per i complimenti ma in occasione della parata e della successiva respinta sul rigore, non è questione di bravura ma solo di fortuna. Dopo la mia seoonda respinta, comunque, l’arbitro ci ha fischiato un fallo a favore per uno sgambetto su Storani. Dobbiamo essere più cattivi sin dall’inizio e non aspettare di stare con l’acqua alla gola per reagire. La partita odierna si poteva vincere ma anche perdere: infatti con Pazzi nel finale potevamo rddoppiare, ma se l’arbitro non avesse fischiato un fuorigioco alla Civitanovese, potevamo anche perdere. Comunque, al tirar delle somme, abbiamo fatto più tiri di loro”

PAZZI: “Mi assumo personalmente la responsabilità se oggi non abbiamo vinto. Infatti dopo il gol del pareggio ho avuto altre due occasioni per portare a casa la vittoria. Meritavamo di vincere ma anche oggi non siamo stati fortunati: è dallo scorso anno che la buona sorte ci ha abbandonato. Abbiamo fatto dodici tiri in porta di cui almeno la metà potevano essere gol. Abbiamo giocato 10 contro 11 dal 20’ ma non abbiamo mai mollato. La Civitanovese ci ha messo in grossa difficoltà nel primo tempo ma noi siamo stati bravi in un momento difficile a non subire il raddoppio e a scendere in campo nella ripresa mettendo in campo l’anima”.
CARTERI: “Resta un grosso rammarico perché nella ripresa abbiamo fatto una grande partita mentre loro hanno giocato meglio nei primi 45 minuti. Rimane quindi come dato positivo la grande nostra reazione del secondo tempo. Nel finale ero molto stanco ma sono contento perché oggi non pensavo di giocare tutti i 95 minuti. Adess0 comunque andrà meglio poiché da questa settimana mi allenerò insieme ai miei nuovi compagni. Ho trovato un ottimo gruppo, molto unito, altrimenti oggi non avremmo raddrizzato la partita. Per me la serie B è ormai acqua passata, adesso conta solo la Samb. Certo che il calcio è molto strano, oggi abbiamo giocato meglio sullo 0-1 ed in inferiorità numerica”.
SPADONI: “Partita dai due volti: certo, se pensiamo coma abbiamo giocato nel primo tempo, si tratta di un punto guadagnato, mentre se facciamo riferimento alla ripresa trattasi di due punti persi in quanto, dopo il pareggio, abbiamo avute due nitide occasioni da gol. Abbiamo dimostrato anche oggi di non essere inferiori a nessuno ma non si può continuare a regalare agli avversari 45 minuti. Oggi l’arbitro è stato perfetto: ineccepibili sia le due espulsioni, il rigore assegnato come da regolameno e il gol annullato alla Civitanovese”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 375 volte, 1 oggi)