GROTTAMMARE – L’Ufficio Anagrafe di Grottammare ha ricevuto comunicazione di persone che si spacciano per rivelatori offrendosi di aiutare le persone a compilare il questionario del Censimento 2011.

Ecco qui di seguito la nota inviata dalla Prefettura di Ascoli Piceno che invita a comunicare eventuali dubbi su tali rivelatori all’Ufficio comunale di Censimento o alle Forze dell’ordine:
“Si è avuta notizia di alcuni individui che, spacciandosi per rilevatori del 15° Censimento offrirebbero assistenza a domicilio per la compilazione del questionario. Al riguardo, si precisa quanto segue:
l’inizio dell’attività dei rilevatori è fissata al 21 novembre;
l’assistenza alla compilazione del questionario da parte dei rilevatori comunali è offerta a titolo gratuito;
ciascun rilevatore è riconoscibile dal cartellino di riconoscimento recante nome e cognome, fotografia, numero di codice del rilevatore e ologramma anti falsificazione. Inoltre, il retro del cartellino riporta il timbro del comune e la firma del sindaco o di un suo delegato”.

Con l’occasione, si ricorda che il servizio comunale di Censimento osserva le seguenti aperture:
Ufficio Anagrafe, via Capriotti 59: dal lunedì al venerdì, ore 9-13; martedì e giovedì, ore 16-18; sabato, 8.15-10.30
Sportello Censimento, vicolo Etruria (I piano): lunedì, mercoledì e venerdì, ore 15-18
– Ufficio delegazione comunale, via Firenze (zona Ascolani): lunedì, mercoledì e venerdì, ore 8.30-10.30.

Intanto l’Ufficio Anagrafe di Grottammare dichiara che a 10 giorni dall’avvio delle rilevazioni, le statistiche comunali indicano al 19,23 la percentuale dei questionari riconsegnati, di cui il 10,10 con risposte via web.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)