MARTIN C/5: Lavalle, Consorti, Pallotta, Mariotti, Shametaj, Micozzi, Re, Fedeli, Pierascenzi, Massetti, Conti. Allenatore: Alessandro Giacobbi

REAL ANCARIA: Lepore, Di Giacinto, Dentale, Romandini aleandro, Romandini Alessio, Di Blasio, Carusi Massimo, Carusi Matteo , Raschiatori , Pavoni, Loddo. Allenatore: Salei Roberto

Reti: Re (M), Micozzi (M), Fedeli (M), 2 Shametaj, Raschiatori (R), Di Blasio(R) su rigore.

Note: Espulso Fedeli (M)

MARTINSICURO – Una Martin poco brillante riesce a superare comunque la neopromossa Real Ancaria. Troppi gli errori commessi in fase di impostazione da parte degli uomini di Giacobbi che avevano evidentemente ancora sulle gambe le fatiche dell’infrasettimanale di coppa. Gli ospiti non approfittano di svariati “regali” e alla fine la Martin mette in cascina tre punti preziosi che valgono il quinto posto in classifica.

La gara è da subito frizzante ma i bianconeri di casa non riescono a rendere fluida la propria manovra con gli ospiti che si affacciano spesso dalle parti di Lavalle, ma senza precisione. All’11’ però, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ci pensa il solito Re con un terra-aria da fuori a trafiggere sotto le gambe Lepore per il goal che sblocca il risultato. Lo stesso Re potrebbe raddoppiare, ma la sua precisione sotto porta non è la stessa del cecchino di lunga distanza dimostrata in precedenza. I locali, non trovando il raddoppio, iniziano a soffrire e a sbagliare diverse palle, ma il Real Ancaria in fase conclusiva è davvero poca cosa. Allora al 20′ è di nuovo protagonista Re: il suo delizioso sotto-suola manda al tiro Micozzi che dal limite non sbaglia. Si va al riposo così sul 2-0.

Nella ripresa la Martin cerca di chiudere il match e all’8′ arriva il goal del 3-0: Micozzi  incrocia un perfetto diagonale e imbecca Fedeli che sulla linea di porta appoggia comodamente in fondo alla rete. La Martin, nonostante il largo vantaggio, non riesce a controllare con serenità il match, concedendo troppo spesso occasioni da goal agli avversari, per fortuna non sfruttate. Ma in pochi minuti, esattamente al 12′ e al 18′, il folletto Shametaj archivia la pratica Real Ancaria con una mortifera doppietta. Nei minuti finali gli ospiti, spinti dall’orgoglio, si riversano in attacco e riescono finalmente ad andare a segno prima con Raschiatori poi su rigore con Di Blasio. Ormai però c’è solo il tempo per Fedeli di rimediare un’ingenua espulsione per proteste. Finisce 5-2 una gara dove l’evidente gap tecnico tra le due squadre ha permesso alla Martin di avere la meglio e prendere tre punti fondamentali. Il bel gioco può ancora attendere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)