TERAMO – Sedicimila prodotti di cosmesi e bigiotteria sequestrati dalla Guardia di Finanza di Teramo in 5 punti vendita della costa teramana, a Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Mosciano Sant’Angelo e Giulianova. L’operazione, effettuata nell’ambito di controlli in materia di scurezza dei prodotti a tutela della salute dei consumatori, ha interessato anche una rivendita di Pescara. 16mila le confezioni di prodotti di cosmetici  e bigiotteria sequestrate, tutte prive dell’etichetta d’identificazione e composizione dei materiali.

La legislazione italiana obbliga ad applicare sui prodotti destinati al consumo etichette che consentano in maniera chiara di individuare la composizione dei prodotti e l’origine, al fine di tutelare la salute dei consumatori. Tutti gli articoli sequestrati, tra l’altro, non erano dotati di indicazioni merceologiche e di sicurezza in lingua italiana, relativamente alla composizione e all’origine. L’operazione di servizio, che è tutt’ora in corso, ha interessato anche altre regioni italiane dove saranno sequestrati e ritirati dal commercio altre confezioni di prodotti irregolari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 226 volte, 1 oggi)