GROTTAMMARE – Prosegue la nuova stagione di iniziative culturali dell’associazione Blow Up di Grottammare, “Doppio Sguardo – Cinema e Forme dell’Arte fra Tradizione e Passaggi di Tempo”, dedicata alla valorizzazione dei legami tra il cinema e le arti: le figurative, la fotografia, l’architettura e il design, la danza, il teatro, la musica, la letteratura, il video, i fumetti, la moda.

Sabato 22 ottobre alle ore 16 presso la mediateca comunale di Grottammare, quarto appuntamento della rassegna con il primo workshop a tema “Il fascino discreto dell’orrore nelle arti del Novecent”. I worshop inseriti nella rassegna saranno sei, ognuno dei quali focalizzerà l’attenzione su fondamentali aspetti che legano culture pittoriche, letterarie, teatrali e architettoniche con il mondo del cinema. Offriranno spunti e suggestioni attraverso gli interventi di esperti del settore. La mediateca comunale, sita all’interno della biblioteca comunale “Rivosecchi”, sarà lo spazio stimolante dove i workshop si svolgeranno.

Uno spazio che da circa due anni offre un servizio culturale con un catalogo di quasi 20 mila titoli tra film, documentari, e tanto altro ancora e che, grazie ad un tesseramento di appena 20 euro all’anno, fornisce alla cittadinanza un invidiabile archivio multimediale di cui si può usufruire attraverso il prestito esattamente come in una biblioteca.

Come già dall’anno scorso, per partecipare a tutti gli appuntamenti è sufficiente acquistare la tessera Fic 2011-2012 a soli 5 euro: l’ingresso sarà poi sempre gratuito. Una scelta anti-crisi che cerca di far avvicinare tutti gli interessati e sopratutto i giovani delle scuole superiori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 121 volte, 1 oggi)