GROTTAMMARE – Non più paesotto di provincia ma bensì “Città”. Si terrà domenica 23 ottobre la festa popolare, presso Piazza Fazzini, dalle 15:30 fino a notte, per celebrare l’ottenimento del titolo di città, ufficializzato la scorsa settimana nella sede della Prefettura di Ascoli Piceno.

“Tutti i grottammaresi sono invitati domenica pomeriggio a festeggiare insieme il conseguimento del titolo di città”: questo è quanto dichiarato dal sindaco Luigi Merli che prosegue: “Orgogliosi di essere cittadini di questa magnifica realtà, gratificati dalla rapida conclusione di un iter complesso che ha coinvolto le massime istituzioni dello Stato, il Ministro dell’Interno e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ci ritroveremo tutti insieme, in piazza Fazzini. Dopo 100 anni abbiamo dato seguito all’allora richiesta di Alceo Speranza e alla promessa di Angelo Pavia. Cento anni sono tanti, ma alla fine abbiamo raggiunto l’obiettivo. Ringrazio sentitamente le ditte Bruni e Edil Tesino e le associazioni cittadine che rendono possibile questa festa a costo zero”.

La giornata sarà rivolta a bambini e adulti. Si partirà alle 15:30 con l’apertura dei giochi e dell’animazione per bambini, in collaborazione con i saltimbanchi del Ferrando Show. Alle ore 16:30 sarà il momento della musica con la voce di Alice Nonnis, Paride Pignotti alla chitarra e Carlo Bonanni con voce e chitarra. Si proseguirà con gags del cabarettista Angelo Carestia e alle ore 18, il saluto delle autorità cittadine con la presentazione del nuovo stemma, curato dal grafico Michele Rossi.

La festa terminerà con la distribuzione di panini offerti dalle ditte Edil Tesino srl e l’impresa Edile Franco Bruni con vino dell’azienda agricola Carminucci il tutto, accompagnato dalla musica dei Brand New Eyes (Paramore cover band).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 395 volte, 1 oggi)