TERAMO – E’ slittata a domani alle 10 l’autopsia sul corpo di Maria Rosa Perrone, la commerciante di 51 anni di Alba Adriatica assassinata a coltellate domenica pomeriggio dall’ex marito William Adamo. L’uomo è in carcere a Teramo con l’accusa di omicidio volontario pluriaggravato premeditato.

Ad eseguire l’esame autoptico sarà il medico legale Gina Quaglione. L’esame necroscopico dovrà chiarire due questioni: quale delle circa 10 coltellate inferte sul corpo della Perrone sia risultata letale e soprattutto escludere responsabilità a carico dei medici del pronto soccorso che hanno prestato il primo intervento sulla donna al suo arrivo in ambulanza. Infatti la morte di Maria Rosa Perrone è sopraggiunta circa tre ore dopo l’intervento dell’equipe medico-chirurgica, quando sembrava che la commerciante di 51 anni non fosse più in pericolo di vita. Intanto, i carabinieri della compagnia di Alba Adriatica hanno sequestrato alcuni bigliettini d’amore scritti da Adamo alla ex moglie. Gli investigatori hanno anche trovato frasi dedicate alla Perrone scritte sul tavolo di casa dell’uxoricida.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)