TERAMO – Oltre cinque milioni di articoli di cancelleria, giocattoli, cosmetici e prodotti elettronici sequestrati dalla Guardia di Finanza di Teramo al termine di una complessa attività di polizia giudiziaria svolta nel teramano.

Le indagini delle Fiamme Gialle hanno portato a scoprire un’autentica “filiera” di prodotti contraffatti che riportavano il marchio CE. 5 milioni e 200mila gli articoli sequestrati in un negozio del teramano, per un valore di circa 700mila euro.

Le indagini, finalizzate all’ individuazione della provenienza della merce, hanno permesso ai militari delle Fiamme Gialle di Giulianova di individuare il fornitore intermedio, risultato un imprenditore di etnia cinese, titolare di un’azienda con sede a Roma, dove già nel mese di agosto si era proceduto al sequestro di circa 175.000 articoli, in parte contraffatti ed in parte recanti la marcatura CE contraffatta, tale da indurre in errore il consumatore. Le ulteriori attività investigative hanno consentito di individuare un’autentica “filiera” del falso, sequestrando i 5.200.000 articoli contraffatti presso un distributore campano di Nola che provvedeva alla commercializzazione su tutto il territorio nazionale di articoli di cancelleria, giocattoli e gadget vari con marcatura CE contraffatta, importati illegalmente dalla Cina. Sono in corso ulteriori indagini di polizia giudiziaria delegate dalla Procura della Repubblica di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 241 volte, 1 oggi)