MONTEPRANDONE – Bene, bravi, bis: per la seconda settimana consecutiva il comune di Monteprandone è il campione in carica nella gara dei comuni italiani di “Mezzogiorno in Famiglia”, il programma di Rai Due curato da Michele Guardì e condotto da Amadeus e Laura Barriales. La squadra picena è riuscita ad imporsi sui rivali umbri di Città della Pieve con un ottimo 6 a 0, che ha poi consentito di accumulare un forte vantaggio per la sfida finale.
Ancora una volta i ragazzi presenti in studio si sono imposti nelle prove fisiche e nei quiz di cultura generale. In particolare Amadeus si è complimentato con il campione italiano di atletica Mark Nalocca e con i ballerini Tania De Angelis e Alessio Capecci che si sono esibiti in uno spettacolare tango con il quale hanno stravinto al televoto.
In studio la squadra è stata assistita nel ruolo di madrina dalla ballerina Natalia Titova, che ha superato con facilità le prove in cui ha sfidato il testimonial di Città della Pieve, Claudio Lippi.
La trasmissione in studio è stata intervallata da collegamenti in diretta con il centro storico di Monteprandone. Da Piazza dell’Aquila le frizzanti gemelle Laura e Silvia Squizzato hanno promosso l’immagine del paese e raccontato l’antico rito della vendemmia, intervistando il Presidente della Pro Loco Bruno Giobbi. La professoressa Alfiera Carminucci poi, in compagnia di Frate Carlo, ha presentato le antiche ricette che i frati preparavano nei loro conventi, dalle tagliatelle di ortica agli gnocchi poveri passando per i dolci autunnali realizzati con le castagne.
Anche in questo week-end dunque Monteprandone ha saputo farsi conoscere al pubblico di tutta Italia e per l’Amministrazione Comunale la trasmissione televisiva si sta rivelando un’occasione straordinaria per un’efficace promozione turistica. Senza contare che già sabato prossimo il comune tornerà di nuovo in onda su Rai Due con giochi in studio e collegamenti in compagnia delle sorelle Squizzato: l’obiettivo è mantenere il prestigioso titolo di campione in carica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.748 volte, 1 oggi)