Futura 96-Porto d’Ascoli 1-2

FUTURA 96: Belgrado, Verducci, Compagnucci, Concetti, Silla, Paccapelo, Conte, Basso, Olivieri (85’ Agostini), Scoppa, Fiumaroli.

A disposizione: Vallesi, Massetti, Brilli, De Vita, Malavolta, Andrenacci. Allenatore: Calvà

PORTO D’ASCOLI: Santarelli, Leopardi, Sansoni, Cipolloni, Tedeschi, Alessandrini, Pelliccioni (52’ Virgili), Angelini, Pica (73’ Semini), Troiani, Di Girolamo (91’ Roma)

A disposizione: Piunti, Grossetti, Belardinelli, Mercatili. Allenatore: Sirocchi

ARBITRO: Nazzari di Ascoli Piceno

MARCATORI: 1’ Pica, 2’ Pelliccioni, 2’st Basso

NOTE: espulso all’89’ Compagnucci per proteste

CAPODARCO – Da tachicardia. Il Porto d’Ascoli morde, combatte e difende il successo tra continui capovolgimenti di fronte grazie ad un avversario molto ostico che non merita di certo l’ultima posizione in classifica. I coriacei boys di mister Sirocchi possono, così, gioire della seconda posizione.

Bastano 30 secondi ai biancocelesti per sbloccare il risultato: Pica calcia all’indietro un pallone che Troiani poi scaraventa addosso a Belgrado, il quale mette in angolo. Dalla bandierina Pelliccioni appoggia per Sansoni, cross all’indirizzo di Pica che schiaccia in rete. Il raddoppio ospite giunge poco dopo: percussione centrale in velocità di Pelliccioni, salta come birilli tre avversari, in area fa partire un missile che si stampa sotto l’incrocio.

La Futura tramortita dal doppio svantaggio, alza la china al 5’ con un assist di Fiumaroli per Olivieri, di testa offre l’illusione del gol. Il Porto d’Ascoli cerca il tris e lo fa con Cipolloni: dalla distanza una gran botta che si spegne di poco a lato. Scocca il 22’ e i locali fanno scaldare i guantoni al numero uno ospite: in posizione defilata sulla sinistra Paccapelo fa partire una punizione dove Santarelli è costretto a volare deviando in angolo.

Tremano i biancocelesti quando al 29’ Scoppa colpisce la traversa interna con la palla che ricade in campo, Olivieri prova a perforare Santarelli che blocca. Sul finire del tempo, una staffilata di Olivieri costringe Santarelli agli straordinari.

La ripresa si apre con il gol della Futura: punizione centrale di Basso che perfora Santarelli. Poco dopo lo stesso numero uno del Porto d’Ascoli si rende protagonista su un rimbalzo di Conte che smanaccia in angolo. Al 54’ diagonale di Scoppa che finisce a lato. Lo stesso si rende noto al 78’ con un colpo di testa che finisce di poco alto sopra la traversa. Quattro minuti al termine e i ragazzi di mister Sirocchi vanno vicini al tris: un velenoso diagonale di Di Girolamo che sbatte sul secondo palo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)