TORTORETO – Fermati per un controllo dalla Polizia stradale, forniscono agli agenti false generalità. Si tratta di due distinti episodi avvenuti a Tortoreto e Mosciano che però si sono verificati con le stesse modalità.

Nel primo caso a Tortoreto era stato fermato sulla ss 16 un uomo alla guida di un autocarro Fiat Iveco, il quale essendo sprovvisto dei documenti richiesti, aveva dichiarato di essere Giuseppe Loreto di Afragola. Ma dai successivi accertamenti è risultato che il conducente si chiamava Gennaro, e aveva a suo carico un provvedimento di revoca della patente ancora in atto. E’ stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per sostituzione di persona e falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla identità personale, e per guida con patente revocata. Il veicolo, sprovvisto anche di copertura assicurativa, è stato sequestrato.

Caso analogo è accaduto anche a Mosciano, dove venerdì sera la Polizia ha fermato per un controllo un’auto nei pressi del casello autostradale. A bordo due uomini, con il conducente che, sprovvisto di documenti aveva dichiarato di essere Antonio La Torre di Foggia, mentre il passeggero si era identificato come Rocco Dedda, anch’esso di Foggia. Dai controlli è emerso però che il primo era A.D. di Foggia, con precedenti penali per reati contro il patrimonio e revoca della patente di guida. E’ stato denunciato e il veicolo sottoposto a fermo. Il passeggero invece aveva precedenti specifici a proprio carico per reati vari e contro il patrimonio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 213 volte, 1 oggi)