MONTEPRANDONE – Il paese di San Giacomo torna su Rai Due. Dopo il successo nella gara fra i Comuni d’Italia, Monteprandone riproporrà al grande pubblico le proprie bellezze all’interno del programma di Michele Guardì “Mezzogiorno in Famiglia”. L’appuntamento è sabato 15 e domenica 16 ottobre dalle 11.30 alle 13. Dopo aver battuto la squadra di Ortona nello scorso week-end, ora la cittadina picena dovrà vedersela con Città della Pieve in una serie di prove fisiche, di quiz di cultura generale e di esibizioni artistiche.

Mentre negli studi di Roma si svolgeranno i giochi, capitanati da Amadeus e Laura Barriales, a Monteprandone le gemelle Silvia e Laura Squizzato condurranno alcuni collegamenti in diretta da Piazza dell’Aquila per mostrare le bellezze del borgo e le sue eccellenze artistiche ed enogastronomiche. Nella puntata di sabato 15 ottobre in particolare verrà presentata una suggestiva scultura in sabbia realizzata dalla professoressa Sandra Toscana. Malgrado il maltempo l’artista ha lavorato alacremente all’aperto per ricostruire Piazza San Pietro, regalando così al Comune una scultura che andrà ad impreziosire ulteriormente il centro storico.

A coordinare le prove e le vetrine promozionali di Monteprandone sarà ancora una volta la professoressa Alfiera Carminucci mentre ormai tutto il paese si è mobilitato per sostenere anche da casa, tramite il televoto, i propri artisti che si esibiranno in studio. Sabato 15 è prevista l’esibizione della cantante Mafalda Ciotti, che potrà essere votata fa telefono fisso all’894.433 (digitando 1) o tramite sms al 478.478.5 (scrivendo 1 nel testo).

Confidando in un nuovo risultato positivo, il sindaco Stefano Stracci sottolinea l’importanza della vetrina promozionale di Rai Due: “E’ un privilegio che pochi Comuni hanno e che ci inorgoglisce – dichiara Stracci – Ringraziamo la Rai e la nostra squadra che finora ci hanno dato la possibilità di essere protagonisti davanti ad un milione e mezzo di persone per ben due settimane in quattro puntate diverse”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 462 volte, 1 oggi)