SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Duecento posti auto interrati in Piazza San Giovanni: nel piano triennale delle Opere Pubbliche presentato in Giunta è compreso pure tale progetto, che dovrà essere varato da chi si aggiudicherà il project financing da 4,5 milioni di euro. All’interno dell’accordo sarà compresa anche la riqualificazione di Via Montebello, con la ditta che in cambio potrà gestire i parcheggi ed usufruire degli introiti per un minimo di venticinque anni.

Nuovo look in vista dunque per la piazza del mercato, nonostante si prevedano tempi non troppo celeri. Rimarrebbero comunque al loro posto i posteggi a raso, con la possibilità, tutta da discutere, di pedonalizzare l’intera area. Una grossa rivoluzione, che interesserà anche Piazza Marche, con la creazione di 110 zone di sosta, tra impianti interrati e sopraelevati.

Riguardo alle scuole, confermate le indicazioni di qualche giorno fa. “L’accorpamento è richiesto dalla legge nazionale – spiega l’assessore Leo Sestri – molti impianti resterebbero vuoti e inutilizzati. In un momento di crisi pensiamo di usufruire di plessi che andrebbero in ogni caso a liberarsi”. Riferimento alla scuola di via Dei Lauri (600 mila euro l’incasso previsto qualora venisse venduta), la scuola del quartiere Ragnola, la Materna di via Togliatti (1 milione), la Curzi e la Petrarca (sempre un milione). L’incasso verrebbe totalmente reinvestito in nuovi poli scolastici, con l’aggiunta di 1,2 milioni provenienti dalla monetizzazione di Palazzo D’Isidori.

Novità infine per quel che riguarda la piscina comunale che godrà di un finanziamento per manutenzione di ben 650 mila euro: “Nel caso ne nascesse una nuova – conclude Sestri – non è detto che chiuderebbe”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 760 volte, 1 oggi)