SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Non finiscono ancora gli strascichi – e non potrebbe essere altrimenti – relativi alla partita Samb-Teramo e alle decisioni dell’arbitro, tal Livio Marinelli, e a quelle conseguenti prese dal Giudice Sportivo nei confronti della Samb (oltre alla squalifica di sei giornate a Palladini, squalifica per una giornata del campo e a porte chiuse): “Non c’è stato alcun tentativo di aggressione nei confronti della terna arbitrale – puntualizza così il presidente rossoblu Roberto Pignotti a seguito dei provvedimenti presi dal giudice sportivo Francesco Riccio – Il referto è assolutamente falso. Invito la Lega a verificare quanto accaduto e se sarà necessario procederò per vie legali sia a tutela della squadra che della città stessa – continua – Queste sono accuse infondate e lo ribadisco con forza poichè steward, forze dell’ordine e addetti ai lavori non hanno notato nulla di tutto ciò di cui siamo stati accusati”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.220 volte, 1 oggi)