SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La squadra che visse più volte. E che nel 1994 conobbe per la prima volta lo spettro del fallimento, in un’estate turbolenta che ufficializzò l’uscita della Sambenedettese dal calcio professionistico. Riviera 20 torna indietro di diciassette anni e racconta il viaggio all’inferno del club rossoblu, salvato dall’allora sindaco Paolo Perazzoli, che si impegnò come Comune a rifondare la società e a farla iscrivere almeno al campionato di Eccellenza. Un “atto di imperio” titolava il nostro giornale, da sempre critico nei confronti di Antonio Venturato, ma anche di una gestione politica sbagliata

Riproponiamo inoltre una lunga intervista al grande Rino Tommasi, giornalista sportivo che a San Benedetto visse cinque anni della propria giovinezza, avendoci frequentato il Liceo Scientifico “Rossetti” a cavallo degli anni Cinquanta. “Quello che più mi meraviglia – disse a proposito della crisi calcistica locale – è come i sambenedettesi abbiano potuto permettere ad un avventuriero di restare ben quattro anni alla guida della società”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 648 volte, 1 oggi)