GROTTAMMARE – Operatori turistici riuniti per un unico obiettivo: “No alla tassa di soggiorno”. Si tratta di una tassa che graverà sul turista giornalmente “e di conseguenza sull’albergatore stesso”, si legge nella nota. Si parla, infatti, di un euro circa per ogni pernottamento dei turisti nelle strutture ricettive.

Per questo motivo giovedì 13 ottobre alle ore 16, presso l’hotel Villa Elena di Tortoreto s’incontreranno tutti gli operatori del settore turistico della provincia di Teramo e Ascoli Piceno. L’incontro, infatti, vuole dare voce a tutti gli operatori che non condividono l’entrata in vigore della tassa di soggiorno.

Uno dei promotori è l’imprenditore turistico e presidente dell’associazione Aot, Umberto Scartozzi che invita tutti a partecipare e afferma: “I nostri colleghi abruzzesi, con a capo il Consorzio Costa dei Parchi, hanno capito quanto e forse più di noi che bisogna fare qualcosa subito, prima che sia troppo tardi, essere insomma massa critica per dire e affermare compatti la nostra contrarietà a quest’assurda tassa che finirà sia per annullare tutti i nostri sforzi e sacrifici di questi anni per essere più competitivi sia per dare un vantaggio e un ritorno d’immagine assurdo purtroppo proprio a quelle località simili alla nostra dove invece la tassa non sarà applicata nel 2012”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 273 volte, 1 oggi)