Disappunto. Con un certo imbarazzo, e appunto… disappunto, ho appreso che un mio collaboratore si è espresso in modo assolutamente fuori luogo nei confronti dell’emittente Tvp e dell’avvocato Enzo Nucifora che vi lavora come opinionista in alcune trasmissioni. Anche se non lo ha fatto tramite Riviera Oggi  (non me lo sarei mai perdonato) ma tramite un social network dove ha scritto rivolto a Tvp “Nucifora come Alessia Merz, siete messi male“, mi sento ugualmente responsabile perché, chi scrive su un giornale, non può essere considerato come un comune impiegato ma deve comunque mantenere pubblicamente un’etica che lo contradistinga. Il suo dovere è quello di riportare notizie ma principalmente di esprimere opinioni seguite da ragionamenti. E le opinioni non possono essere inquinate con scarni sfoghi personali pubblici che lo renderebbero meno credibile. Motivo per cui ho spiegato e fatto capire a Massimo Falcioni che non può vanificare le sue grandi capacità con cadute di stile che hanno l’unica giustificazione (si fa per dire) nella giovane età. Porgo quindi le mie personali scuse al mio amico Enzo Nucifora (di Falcioni potrebbe essere il nonno, tra l’altro) e a TvpItalia tutta.

Aggiungo per correttezza le spiegazioni, che sanno molto di pentimento, del mio giovane collaboratore: “Con quel messaggio, pubblicato su Facebook in risposta ad un post di TvpItalia, non intendevo assolutamente toccare la persona di Enzo Nucifora. La mia era una battuta ironica riferita alla continua presenza dell’avvocato nelle trasmissioni. “Siete messi male!” era quindi esclusivamente legato al fatto che in programmi di diversa natura l’ospite invitato era sempre, appunto, Nucifora. Era, paradossalmente, una frecciata (sempre bonaria) a Tvp, piuttosto che al personaggio in questione. Ci tengo a precisarlo, a prescindere da tutto.

Parole, secondo me, sincere ma che andavano aggiunte contestualmente alla sua scarna considerazione. La quale dava adito a interpretazioni di tenore diverso e non accettabili. Al posto di Enzo Nucifora mi sarei arrabbiato anch’io. Le lezioni servono sempre e Falcioni le ha ricevute con fermezza. Ne farà sicuramente tesoro. Lo spero e glielo auguro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 716 volte, 1 oggi)