ISERNIA: Marconato, Ricci, Mingioni, Pollidori, Maglione, Digno, Berardi, Maruggi, Covelli, Alessandrì, Pettrone. A disposizione: Gaudino, Fiorentino, Giuliano, Di Pastena, Parisi, Causio, Panico. Allenatore: Silvio Di Prisco.
SAMB: Piagnerelli, Marini, Nicolosi, Cuccù, Bordi, Mengo, Zazzetta, Rulli, Voinea, Di Vicino, Napolano. A disposizione: Di Vincenzo, Biondi, Puglia, Storani, Gramacci, Ianni, D’Agostino. Allenatore Luigi Voltattorni.
ARBITRO: Gianni Bichisecchi di Livorno (assistenti Camuso di Aprilia e Martelluzzi di Frosinone).
NOTE: giornata caldissima, quasi 200 i tifosi di San Benedetto arrivati fino a Isernia.

PRIMO TEMPO

Primi minuti di gioco di studio, con Isernia che fa più possesso palla. La Samb gioca con il 3-4-3: davanti Voinea insieme a Napolano e Di Vicino, dietro Mengo con Marini e Nicolosi, Rulli e Cuccù in mezzo al campo con Zazzetta esterno sinistro e Bordi a destra.

13′ Ecco Covelli, ex di turno, che raccoglie un cross dalla destra di Ricci e realizza di testa. 1-0

21′ Ancora Covelli pericoloso in un contropiede, supera Marini ed entra in area, poi scivola.

27′ Calcio di punizione per la Samb per un fallo su Napolano. Tira Marconato, il suo rasoterra è centrale, Marconato blocca.

33′ E’ una Samb che fa molta fatica ad imporre il suo gioco e anzi lascia la possibilità di pericolose puntate da parte di Berardi e Covelli, che mettono in difficoltà la difesa.

35′ Ancora Isernia pericoloso, gran destro di Pollidori, palla fuori di poco.

42′ Dopo alcuni minuti in cui è l’Isernia a comandare il gioco, finalmente una fiammata della Samb con Napolano che cerca di entrare in area ma poi deve tornare indietro, recupera Zazzetta, su di lui commesso un fallo. Batte Napolano, nulla di fatto.

42′ Nicolosi fa fallo su Covelli, ammonito.

43′ Ancora Isernia vicino al raddoppio: girata al volo di Digno in area, Piagnerelli risponde alla grande e respinge in angolo. Sul corner è ancora Covelli a spadroneggiare, e ancora Piagnerelli a respingere.

44′ Fallo su Rulli, ammonito Mingione.

COMMENTO PRIMO TEMPO Samb praticamente inesistente tranne che dal 30′ al 40′ minuto, quando ha abbozzato un accenno di reazione. Per il resto, palla sempre a favore dei molisani. Tutti i rossoblu sotto la sufficienza. Voinea, che ha sostituito Pazzi, non ha mai tirato in porta, mentre Piagnerelli, che si è pure riscattato nel finale, è rimasto troppo immobile al momento del gol di Covelli.

SECONDO TEMPO

Palladini tenta di cambiare le carte, Zazzetta va a fare il quarto difensore, Samb con il 4-3-3.

5′ Parisi entra al posto di Berardi.

6′ Doppio cambio nella Samb: Gramacci entra al posto di Nicolosi, Storani al posto di Cuccù. Samb quindi ora più offensiva, con un difensore in meno e un trequartista in più, col 3-3-3-1

13′ Ora è la Samb che fa pressione, dopo un angolo la palla torna nell’area dei padroni di casa è l’occasione è per Voinea, il suo tiro di piatto però è debole e Marconato para.

14′ Ammonito Covelli.

18′ Tutta un’altra Samb ora: tiro di Gramacci, Marconato smanaccia, poi ancora Di Vicino, palla in angolo.

19′ Ed ora è Mengo che sbaglia la palla del pari: da pochi metri mette a lato a seguito di un calcio d’angolo.

20′ Ammonito Mengo.

24′ Angolo per l’Isernia, la palla arriva a Pettrone che dal limite lascia partire un sinistro fortissimo che ancora una volta beffa Piagnerelli, 2-0.

26′ Fiorentino entra al posto di Pettrone.

28′ La Samb, punita nel momento migliore, accusa il colpo: tiro di Alessandrì, stavolta Piagnerelli c’è.

31′ Ammonito anche Marini.

32′ Palladini prova l’ultima carta: Puglia entra al posto di Napolano.

35′ La Samb si è praticamente arresa, tiro di Alessandrì, alto.

36′ Ci provano comunque i rossoblu: cross di Zazzetta, tiro al volo di Rulli, alto.

42′ Covelli ci tiene a far vedere che a San Benedetto ci si è sbagliati sul suo conto: punizione dai 30 metri, legnata del centravanti con palla che colpisce il palo.

43′ Covelli esce, al suo posto Panico. Applausi per Covelli.

2-0 il risultato finale

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.036 volte, 1 oggi)