GROTTAMMARE – Una linea immaginaria che unisce realtà diverse. Grottammare avrà il suo simbolo identificativo, nato dall’idea del giornalista Marcello Iezzi che ha scoperto l’importanza del 43° Parallelo che tocca, oltre a Grottammare, quattro tra i più grandi centri spirituali al mondo: Santiago De Compostela, Lourdes, Assisi e Medjugorie. Si è tenuta nel pomeriggio del 29 settembre, nel suggestivo giardino di Francesco Santori che ha redatto l’opera, la presentazione della scultura, commissionata dall’associazione “Dream Point 43° Parallelo” di cui sono soci Marcello Iezzi come presidente, Filippo Olivieri alla vice presidenza, il segretario Luigi Santori e Giuseppe Marcozzi come consigliere.

L’opera, realizzato su un blocco di travertino ascolano di 35 quintali, rappresenta il mondo con al centro una grande “G”, traforata con vista sul mare che, vuole rievocare la cittadina di Grottammare. Nella parte centrare della scultura inoltre saranno rappresentati i quattro santuari (Santiago De Compostela, Lourdes, Assisi e Medjugorie) che il 43° parallelo come già detto attraversa.

“Quando ho fatto questa scoperta, non ho saputo resistere a questa ricerca sensazionale – ha affermato l’ideatore Marcello Iezzi – ci siamo presentati meno di un anno fa con questa grandiosa idea e ora siamo qui a presentare l’opera quasi completa. Sono felice che questo progetto abbia coinvolto gli amici Filippo Oliveri, Luigi Santori e Giuseppe Marcozzi che hanno creduto in qualcosa che darà un grandissimo valore aggiunto a Grottammare.

Accanto alla scultura, inoltre, sarà apposto un totem con la riproduzione in scala dell’opera in alto rilievo e la relativa spiegazione in braille in modo da far fruire anche ai non vedenti e ipovedenti la nuova realtà artistica di cui godrà la città.

Intervenuto anche il Sindaco Luigi Merli: “I meriti sono di Marcello e della grande intuizione. E’ bello vedere come degli imprenditori investono in qualcosa che sicuramente dal punto di vista turistico sarà per Grottammare un valore aggiunto. Sarà una grande attrattiva”.

L’associazione oltre alla realizzazione dell’opera ha registrato un vero e proprio marchio “43° Parallelo Italy” che servirà alla creazione di gadget, prodotti tipici, esclusive e molto altro ancora. Infine Filippo Oliveri in veste di vice presidente della Dream Point 34° Parallelo ha affermato: “Siamo qui per dare qualcosa alla nostra città e per questo voglio ringraziare la collaborazione che il sindaco Luigi Merli e l’assessore Enrico Piergallini ci hanno dato. Bisogna investire sul proprio territorio e sono sicuro che questa idea sarà la futura immagine promozionale di Grottammare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 712 volte, 1 oggi)