SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Colpo di scena dell’ultimo istante: Alessandro Zocchi rinuncia alla presidenza del Consorzio Turistico Riviera delle Palme e resta in Consiglio Comunale. Ribaltati dunque i pronostici dei giorni scorsi, con l’esponente del Pd che preferisce rimanere nell’emiciclo di viale De Gasperi nonostante la riconferma al Consorzio fosse arrivata all’unanimità.

“Comunico che non accetterò la nomina a presidente formulatami lo scorso 9 settembre dall’assemblea dei soci”, ha affermato Zocchi nel corso della pubblica assise di martedì sera. Mossa che annulla, di fatto, la comunicazione da parte della Regione, che si sarebbe dovuta esprimere riguardo alla presunta incompatibilità degli incarichi entro il 9 ottobre.

La poltrona “liberata” non farà che aumentare le discussioni – già accesissime – sulle nomine, con lo stesso Consorzio, ma soprattutto la Riserva Sentina, che saranno al centro della scena nelle prossime settimane. Due posti rivendicati dai democrat, pronti a scacciare senza se e senza ma le pretese degli alleati, Verdi in primis.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 722 volte, 1 oggi)