SAN BENEDETTO DEL TRONTO-  Il 31 luglio 2011 una Squadra Volante del Commissariato interveniva nei pressi dello Chalet “Americo” in quanto era stata segnalata una violenta rissa.

Sul posto un ragazzo albanese di 24 anni riferiva che mentre era in fila all’ingresso dello chalet, un gruppo di ragazzi, presumibilmente connazionali, lo aggredivano violentemente.

Nell’aggressione veniva coinvolto anche un suo amico albanese di 19 anni che, intervenuto per difendere l’amico, aveva la peggio riportando lesioni abbastanza serie tanto che veniva ricoverato presso il locale nosocomio con prognosi di 25 giorni per contusioni ed ematomi in varie parti del corpo.

I due ragazzi in particolare venivano accerchiati e colpiti ripetutamente da un gruppo all’interno del quale alcuni erano visibilmente ubriachi e particolarmente rissosi.

Tra di essi vi era pure G.F. 17enne che quindici giorni dopo, il 15 agosto, sarà arrestato dalla Polizia per spaccio di stupefacenti col sequestro di un chilo e mezzo di marijuana. Nell’occasione fu sequestrato anche un tirapugni che lo stesso portava in tasca e probabilmente utilizzato il 31 luglio.

Per uno dei denunciati è stato disposto anche il rimpatrio con foglio di via obbligatorio in quanto residente in altra provincia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 727 volte, 1 oggi)