MARTINSICURO – Un parcheggio al posto di un campo di calcio. La decisione dell’amministrazione comunale di riconvertire l’area situata in via Trieste, nel quartiere Anfiteatro, ha scatenato le proteste di Pd e Fli. “Nel giro di due giorni – scrivono i Democratici in una nota – siamo passati da un campetto pieno di ragazzini ad un parcheggio vuoto e desolante”. Il gruppo di opposizione a motivo della protesta ha anche realizzato un video, inserito sul proprio sito, con le riprese dell’area in questione.

Lo storico campetto di via Trieste è stato da sempre un punto di aggregazione per i giovani del quartiere, anche se negli ultimi tempi versava in condizioni precarie, tanto che necessitava di lavori di sistemazione. Da indiscrezioni pare che ci siano state lamentele per gli schiamazzi provocati dai giovani durante le partite di calcetto. Il Comune  ha deciso di intervenire eliminando del tutto la struttura per fare posto ad un parcheggio a servizio delle palazzine circostanti.

“Non si doveva trasformare il luogo in parcheggio – aggiungono i consiglieri di Fli – visto che nella zona problemi per reperire posti per parcheggiare non ce ne sono. Bastava, così come era previsto quando il campetto è stato realizzato, regolamentarne l’accesso, rifacendo la recinzione e aprendolo nelle ore in cui non si creano fastidi. Di Salvatore – prosegue Fli – è ormai colto da profonda crisi di identità, non riuscendo a comprendere che un buon padre di famiglia, come dovrebbe essere un sindaco, gli spazi di aggregazione e di svago per i giovani li crea, non li distrugge”.

“I componenti di questa Amministrazione di centrodestra, che non perdono occasione per comparire sui giornali a sbandierare cantieri aperti – rincara il Pd –  ma stavolta hanno preferito il silenzio. Nessuno ha osato comunicare tale scelta alla stampa. Hanno deciso, senza coinvolgere il Consiglio Comunale, il Comitato di quartiere e i residenti del quartiere Anfiteatro di eliminare totalmente una struttura pubblica (che sicuramente necessitava di un’urgente manutenzione) per farne un inutile parcheggio”.

I Democratici addebitano la responsabilità di quanto accaduto al delegato ai Lavori Pubblici e all’assessore allo Sport Alberto Tuccini. “L’obiettivo che una buona amministrazione deve perseguire, per noi Democratici, è quello di potenziare il tessuto urbano di strutture che creino socialità. Un parcheggio non aiuta a creare momenti positivi di socializzazione all’interno di una comunità urbana. Il lato più triste di questa vicenda, e che denota il basso livello amministrativo di questa Giunta, è che si è scelta la strada più sconsiderata solo perché corrisponde alla scelta più facile; la vera sfida  – conclude il Pd – sarebbe stata quella di migliorare qualitativamente la struttura e di regolarne la fruizione (in modo da non arrecare problemi a chi abita a ridosso dell’ex campetto), coinvolgendo il quartiere stesso o magari il Circolo Anziani. Se si fosse decisa questa soluzione sicuramente avreste trovato nel Partito Democratico pieno appoggio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)