SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un lettore attento ce l’ha fatto notare: nel nostro video riguardante l’incontro tra Ancona e Samb di domenica scorsa, terza giornata del girone F della Serie D, nel momento in cui i tifosi dell’Ancona hanno provocato l’interruzione del gioco con lancio di oggetti in campo (poco prima della metà del secondo tempo), la nostra videocamera ha colto addirittura un bambino (o una bambina?) che lanciava qualcosa all’interno del rettangolo di gioco.

Troppo facile far del moralismo, si dirà. Necessario, però. Se anche bambini di dieci anni crescono con l’idea che il calcio va a braccetto con la cultura della violenza, forse tornare indietro non è più possibile.

Per vedere il video clicca sull’icona sulla destra. Le immagini partiranno dopo 10 secondi per lo spot pre-view. Il bambino, comunque non riconoscibile nelle immagini originali, è stato ulteriormente protetto oscurandone del tutto il volto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.637 volte, 1 oggi)